Tour virtuale di Canino

I Monti di Canino


 

Stampa

 

INDIETRO

AVANTI



Una veduta dei monti di Canino

I Monti di Canino, pur superando di poco la quota dei 400 metri sul livello del mare, costituiscono un aspetto inconfondibile del nostro territorio. La loro silhouette si distingue gi a molti chilometri di distanza e da qualunque parte si provenga. Geologicamente sono una formazione molto pi antica rispetto al territorio circostante che di quasi esclusiva formazione vulcanica. Come il Monte Soratte, che spicca sulla piana falisca, i Monti di Canino si formarono molto prima degli apparati vulcanici di Bolsena e Latera, probabilmente per i sommovimenti tettonici del nostro instabile sottosuolo.

 
Poggio Olivastro, posto alle pendici dei Monti, una zona conosciuta dai caninesi principalmente per le cave di macco che ne hanno modificato aspramente il paesaggio. Recentemente la zona sta assumendo una rilevanza archeologica per gli importanti ritrovamenti risalenti all' era preistorica.
Il sito, infatti, un insediamento frequentato a partire dal Neolitico (5000 - 3500 a.c.) e fino all'et dei Metalli (3000- 1000 a.c.). Per la presenza di strutture e di riferimenti stratigrafici in grado di fornire dati utili per definire la storia dello sviluppo umano nella media valle del Fiora, ricca di segnalazioni riferibili alla preistoria. Sopra una formazione travertinosa sono stati
recentemente individuati oltre quattrocento buche, molte delle quali identifica bili come alloggiamento di pali per capanne, canalette e pozzetti, evidenti prove di una frequentazione umana dell'era preistorica.
 
Particolari di buche, probabili alloggiamenti di pali per capanne a Poggio Olivastro
 



Frammenti ceramici rinvenuti a Poggio Olivastro
 


 

TORNA SU