Tomba Bertazzoni
Prende il nome dal proprietario del terreno, scoperta nel 1960, una camera con soffitto a doppio spiovente e con tre grandi loculi sepolcrali scavati nella parete di fondo e in quelle laterali, secondo uno schema analogo a quello della tomba dei Loculi, al Calvario. Le pitture, in parte svanite, in parte danneggiate dai clandestini, sono poco leggibili. Sul frontone della parete di fondo era forse dipinta una scena di caccia con figure miniaturistiche. La decorazione delle pareti laterali del sepolcro e delle pareti dei loculi (il cui soffitto dipinto a scacchiera) consisteva nel consueto banchetto in onore dei defunti, allietato da canti e balli. Fine del V sec. a.C. - inizi del IV.

 

 



Canino Info Onlus - 2005