Tomba del Gallo
Scoperta nel 1961, con tetto a doppio spiovente e loculo sepolcrale scavato nella parete sinistra. Il sepolcro deve il nome ai due galli dipinti sul frontone della parete d'ingresso, mentre sul frontone della parete di fondo restano solo tracce di una pantera. Fine del V sec a.C. Il tema del fregio che decora le pareti quello consueto nei sepolcri di V secolo: banchetto (parete destra) e scene di danza e musica. Interessante la scena sulla parete sinistra con il danzatore vestito con un giubbetto di pelle e col volto coperto da una maschera, in modo analogo al Phersu della tomba degli Auguri, e con la danzatrice riccamente abbigliata che agita i crotali. Necropoli di Monterozzi. Dimensioni in metri: 3,31 X 2,50 X 2,02

 

 



Canino Info Onlus - 2005