Sceneggiata animale

Protagonista il Martin Pescatore


 

Stampa

 

Foto di Pietro Iannetta, testo di Giuseppe Moscatelli

Clicca sull'immagine per corrispondere con l'autore


Gli animali parlano? Forse no, ma sicuramente comunicano. E allora proviamo a immaginare una pice o, per meglio dire, una sceneggiata, viste le nostre latitudini. Protagonista il martin pescatore, uccellino acquatico di neanche mezz'etto tutto penne e becco, o meglio un maschio e una femmina di martin pescatore che chiameremo Martino e Martina.

 

1 -Martino: Mi faccio un giro… Chiss se ritrovo Martina... speriamo non sia ancora arrabbiata... forse questa la volta buona.

2 -Martino: Ma dove si sar imbucata… toh, eccola laggi su quel ramo di cerro.


3 -Martina: Alla buon'ora! una settimana che non ti fai vedere! dove ti eri cacciato? scommetto che c'entra qualcosa  quella smorfiosetta dal piumaggio soffice soffice che ti beccava la testa su quel ramo di pioppo!

Martino: Ma che dici! lo sanno tutti che ho occhi e becco solo per te! sei tu che te la tiri tanto!

Martina: Razza di fannullone! se ci tenevi veramente a me non mi lasciavi qui a morire di fame mentre tutte le altre si ingozzano come tacchini! vai, va a caccia e torna con qualcosa di buono in mezzo al becco, citrullo!

 

4 -Martino: Vado, vado… Era meglio se me ne stavo per cavoli miei… Di questi tempi non c' trippa neanche per me, figuriamoci per me e per lei.

                    

5 -Martino: Vola vola, me sa che non si becca niente manco stavolta… non vedo pesci… eppure sto volando a raso acqua! Ma… sbaglio o quelli sono due lattarini che si son persi per strada, pardon in acqua? si si proprio cos! mi tuffo in picchiata… arrivo!!!

6 -Martino: Presi! brr… l'acqua era fredda e so tutto sgocciolante, ma li ho presi! hanno provato ad andare pi a fondo ma nulla pu sfuggire al becco di Martino! e m li tengo stretti… Vediamo  stavolta che dir Martina...

                                                                                               

 

 

 

 

7 -Martino: Anzi sai che ti dico? Uno me lo pappo subito… co' sta fame! gnam gnam… ammazza quanto bono!

 

 

8 -Martino: Aho, me s' accincicato l'occhio! Co' st'acqua putrida… famme sgrull va… se no Martina dice che puzzo…

9 -Martino: Martina, sto pesciolino tutto per te! fresco fresco appena pescato ed solo per te