PIANSANO

150░ Anniversario Incoronazione della Madonna del Rosario

   

 di Giuseppe Moscatelli  
Quest'anno ricorreva il 150░ anniversario dell'Incoronazione da parte del Capitolo Vaticano della Madonna del Rosario di Piansano, la grande festa annuale Ŕ stata quindi particolarmente solenne, intensa e partecipata. I cinquantenni della classe 1963 non si sono risparmiati e tutti hanno dato un grande e disinteressato contributo di lavoro, devozione ed entusiasmo per la migliore riuscita degli eventi in programma: dalla "cena dei mille" al palazzetto dello sport, alla splendida Processione di domenica 6 ottobre lungo le vie di un paese inondato da centinaia di immagini della Vergine. Oltremodo suggestiva, come da plurisecolare tradizione, anche la sera di venerdý 4 ottobre, con la tradizionale ascesa della Vergine all'altare in un tripudio di "Evviva Maria". Alle celebrazioni hanno partecipato parroci, sindaci, vescovi del territorio e il cardinal Giovanni Battista Re, che nonostante l'etÓ e il pesante paramento liturgico, ha percorso a piedi per vari chilometri tutto il tragitto processionale. Ma torniamo a loro, il comitato dei cinquantenni, tutti nella loro minimale divisa bianco-azzurra con la Corona della Madonna stampata sulle maglie: erano medici, operai, casalinghe, generali, chirurghi, contadini, tutti ancora una volta uniti dalla particolare ed esclusiva devozione che i piansanesi rivolgono alla Vergine del Rosario e dal vincolo dell'etÓ, scrigno di ricordi, vicende, esperienze comuni. Anche la Madonna era, se possibile, ancora pi¨ bella con il suo nuovo e prezioso abito in broccato di seta magnificamente confezionato e interamente decorato a mano con delicate trame floreali in filo d’oro e colori pastello da un gruppo di abili ed esperte ricamatrici di una rinomata sartoria napoletana. Sfolgorante il bouquet di rose d'oro, benedetto da papa Francesco in occasione dell’udienza concessa ai piansanesi l’11settembre scorso, che la Vergine portava in mano, al posto del tradizionale colorato mazzo di fiori in tessuto e realizzato anch’esso appositamente per questo 150░ anniversario.  
                           CLICCA SULLE IMMAGINI PER INGRANDIRE

                                                                     
La Madonna del Rosario di Piansano con il suo nuovo prezioso abito. Foto di Gioacchino Bordo La Madonna del Rosario da sempre protegge e vigila su Piansano. Foto di Gioacchino Bordo La 'cena dei mille' organizzata dalla Classe 1963 al palazzetto di Piansano Venerdý della Festa. L'ascesa Ŕ terminata. La Madonna siede in trono al sommo dell'altare Domenica della Festa. La Madonna del Rosario Ŕ scesa dall'altare, ha inizio la processione
La Madonna nel 150░ dell'Incoronazione tiene in mano le tre rose d'oro, dono votivo nell'anno dell'anniversario Il portabandiera della Confraternita del Rosario  Il cardinale Giovanni Battista Re ha celebrato la messa e ha partecipato alla processione L'immagine della Madonna addobba le vie e i balconi delle case I carabinieri in alta uniforme scortano la statua della Madonna durante la processione
Il folto gruppo di donne che portano il cero votivo segue la statua della Madonna I cinquantenni del Comitato festeggiamenti, tutti abbigliati in bianco-celeste

                                                                                            

Associazione Canino Info Onlus 2013                 

 Non c'Ŕ piansanese che non abbia partecipato, con poco o tanto, al sentito e doveroso omaggio reso alla Madre Celeste nell’anniversario della sua Incoronazione, tanto che il vescovo Fumagalli ha voluto auspicare, di fronte all’assemblea dei fedeli riuniti per il tradizionale appuntamento annuale del venerdý della Festa, che i piansanesi vogliano spendere per i poveri la stessa cifra che hanno speso in onore della loro Madonna del Rosario, sicuro che sarebbe stato ascoltato. Domenica 13 ottobre con una solenne celebrazione nella parrocchiale di San Bernardino si Ŕ avuta la “reposizione”. La statua della madonna Ŕ scesa nuovamente dall’altare in un tripudio di “Evviva Maria” per essere riposta in una piccola sacrestia da dove, rivestita del suo abito tradizionale, sarÓ nuovamente collocata nella sua cappella nella navata destra della parrocchiale, esposta all’ammirazione e alla devozione dei piansanesi tutti.