Chia

 

Stampa

di Paola Panetti

Clicca sull'immagine per corrispondere con l'autore



La torre di Chia

  Il borgo di Chia   La torre di Chia
Il borgo di Chia La torre di Chia
Chia è una frazione di Soriano nel Cimino: un borgo di circa 400 persone posto a circa 300 metri di altezza sul livello del mare che si erge in posizione panoramica sulla valle del Tevere. L'antico nucleo risale circa al 1100 d.C. e conserva ancora la sua pianta originale.  I boschi sono disseminati di antiche tombe rupestri, e furono abitati fin dal periodo pre-etrusco (case ipogee, tombe a grotta, pozzi, ecc.). Non lontana è l'affascinante zona archeologica di Santa Cecilia. È famoso nel viterbese il detto "Chia, due case e una via" per evidenziarne il minuscolo territorio urbano.

Chia fu particolarmente amata da Pier Paolo Pasolini, che l'elesse a dimora restaurandone un antico castello con la bellissima torre. Proprio nei pressi della torre, in uno slargo con cascate del fosso Castello, il regista girò la scena del battesimo di Gesù nel film "Il Vangelo secondo Matteo". Per comprendere l'amore che Pasolini aveva per questi luoghi riportiamo un estratto della poesia LA NUOVA GIOVENTU':

Il sole indora Chia con le sue querce rosa e gli Appennini
sanno di sabbia calda. Io sono un morto di qui, che

torna, oggi 5 marzo 1974, in un giorno di festa...

Contadini di Chia! Centinaia di anni o un momento fa,
io ero in voi. Ma oggi che la terra è abbandonata dal tempo,
voi non siete in me ...

Quelli che vanno a Viterbo o negli Appennini  estate,

i vecchi mi assomigliano: ma quelli che voltano
le spalle, Dio! e vanno verso un altro luogo ...

 

  Le cascate sul fosso Castello dove Pasolini girò la scena del battesimo di Gesù nel film Il Vangelo secondo Matteo

Le cascate sul fosso Castello dove Pasolini girò la scena del battesimo di Gesù nel film "Il Vangelo secondo Matteo"

  La facciata di un'abitazione con una meridianaa

La facciata di un'abitazione con una meridiana

 

 

TORNA SU