Tomba delle Leonesse
Scoperta nel 1874 questa tomba risale all'ultimo quarto del VI secolo a.C. ed considerato uno dei pi evidenti esempi dell'influenza dell'arte ionica per la sua marcata policromia, ma anche per il suo stile e per l'elevato livello qualitativo. Il nome le proviene dalle due leonesse poste una di fronte all'altra dipinte nel frontone della parete di fondo sulla quale poi rappresentata la scena principale dell'ipogeo: due suonatori, uno di cetra e l'altro di doppio flauto guidano la danza di una donna da sola, vestita con lunga tunica a fiorellini ed un ampio mantello, e di una coppia, lei giovane e bruna con indosso una veste piuttosto trasparente e lui nudo e biondo con in mano un olpe, indubbiamente colmo di vino, premessa di una danza orgiastica. Sulle pareti laterali appaiono figure maschili, cinte di corone e sdraiate su cuscini. Necropoli di Monterozzi.

 

     



Canino Info Onlus - 2005