Selvans


INDIETRO

AVANTI

Stampa

di Anzio Risi

Clicca sull'immagine per corrispondere con l'autore



Selvans, statuetta in bronzo scoperta a Cortona
Selvans, statuetta in bronzo scoperta a Cortona
(Museo dell'Accademia Etrusca Cortona)
 

Numerose iscrizioni votive provenienti da varie zona dell'Etruria testimoniano un culto diffuso per Selvans, che la maggior parte degli studiosi identifica con il latino Silvanus.
Se ci˛ Ŕ vero, Selvans dovrebbe far parte di quelle divinitÓ penetrate in Etruria dal Lazio, anche se le sue rappresentazioni, di solito un giovinetto, contrastano con quelle di Silvanus, ritratto come uomo barbato ricoperto da una pelle.
La statuetta di Cortona con dedica al dio (scoperta insieme a quella di Culsans), mostra invece la divinitÓ con sembianze giovanili. L'assenza di Selvans dal repertorio iconografico degli specchi fa supporre che, come a Roma, egli non svolgesse alcun ruolo nella mitologia.


 

TORNA SU